Apprendistato

L'apprendistato è un contratto di lavoro a contenuto formativo; è finalizzato a favorire l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro attraverso l'acquisizione di un mestiere e/o di una professionalità specifica. È un “contratto formativo” perché si caratterizza per l'alternanza di momenti lavorativi e momenti di formazione che si svolgono in impresa o all’esterno, presso strutture formative specializzate. Il contratto di apprendistato dà la possibilità all'azienda di assumere e formare le nuove professionalità ad un costo del lavoro vantaggioso. A fronte di questi vantaggi il datore di lavoro assume l’obbligo di garantire una formazione professionale all’apprendista e di versargli un corrispettivo per l’attività lavorativa svolta.

Il contratto di apprendistato è distinto in tre tipologie:

  • Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale:

    Per i giovani da 15 a 25 anni. Consente di completare l’obbligo di istruzione e di assolvere il diritto-dovere di istruzione e formazione fino a 18 anni.È una possibilità per acquisire un titolo di studio: una qualifica di operatore professionale dopo tre anni e/o un diploma professionale al termine del quarto anno.

  • Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere:

    Per i giovani da 18 (o 17) a 29 anni. Consente di acquisire una qualificazione professionale prevista dai contratti collettivi di lavoro e maturare competenze di base, trasversali e tecnico-professionali.

  • Apprendistato di alta formazione e ricerca:

    Per i giovani da 18 (o 17) a 29 anni.  Ha diverse finalità, tra le quali consentire l’inserimento in un’impresa e contemporaneamente conseguire un titolo di studio: 

    • diploma di scuola superiorespecializzazione tecnica superiore

    • titolo universitario (laurea triennale e specialistica, dottorato di ricerca)

    • titolo di alta formazione

Per saperne di più: clicca qui